Barcellona, esperto di genetica: “Messi potrebbe essere clonato”

Tutti vorrebbero Messi in squadra, ma Leo è uno solo. Almeno per ora. L’esperto di genetica Arcadi Navarro ha dichiarato infatti a “Cadena SER” che la stella del Barcellona potrebbe essere clonato con le attuali tecniche a disposizione. “Siamo in grado di creare un essere simile a Messi – ha spiegato lo scienziato lasciando tutti a bocca aperta -.  Verrebbe fuori una sorta di gemello che è rimasto congelato per 20-30 anni”.

Provocazione o realtà? Al momento l’unica cosa certa è il clamore che hanno suscitato le dichiarazioni di Navarro. Per il resto, siamo nel campo delle ipotesi e del paradosso. Dopo aver affermato la fattibilità della clonazione di Messi, facendo sognare tutti i tifosi, l’esperto di genetica ha infatti anche aggiunto che la “copia” di Leo sarebbe comunque diversa dall’originale. Su un individuo, infatti, pesa non solo il Dna, ma anche l’esperienza di vita, l’ambiente in cui è cresciuto, gli stimoli e molte altre componenti, comprese le persone con cui ha avuto a che fare nel suo percorso. “Questo nuovo Messi potrebbe avere le stesse potenzialità di Leo, le sue qualità e le componenti genetiche – ha precisato -. Ma va detto che Messi è quello che è oggi non solo per le sue componenti genetiche ma anche per il suo vissuto, la sua educazione, la sua crescita ne La Masia e i fattori esterni che hanno interferito e influito sulla sua formazione”.

 

 

Fonte: Tgcom24.it