Bohemian Rhapsody, la canzone del XX secolo più ascoltata in streaming

Il brano, a cui è stato dedicato il recente biopic su Freddie Mercury e la storia dei Queen, ha raggiunto 1,6 miliardi di stream globali

“Bohemian Rhapsody” è diventata la canzone incisa nel XX secolo più ascoltata di sempre in streaming, sorpassando “Smells Like Teen Spirit” dei Nirvana e “Sweet Child O’Mine” dei Guns N’ Roses. La hit dei Queen ha superato 1,6 miliardi di streaming in tutto il mondo, conquistando il primato. Ad annunciarlo, la Universal Music Group in una dichiarazione ripresa da Reuters.

A determinare la conquista del record ha contribuito in modo determinante il film “Bohemian Rhapsody”, biopic dedicato a Freddie Mercury e alla storia dei Queen. Nel lungometraggio si racconta anche la genesi del brano che dà il titolo al film. Nel 1975 i critici dell’epoca accolsero il brano con freddezza e sufficienza, affermando che non avrebbe mai sfondato perché troppo lungo per le radio (5 minuti e 56) e troppo complesso a causa del mix di stili, fra ballata classica, hard rock e passaggi operistici. Ma il successo di pubblico fu immediato ed enorme, lanciando i Queen verso il successo planetario. Ora, “Bohemian Rhapsody” si prende un’ulteriore rivincita sugli scettici della prima ora. Le principali piattaforme di streaming musicale (Spotify, Apple Music e Deezer) e di streaming video (YouTube) hanno incoronato il brano come il più ascoltato fra quelli pubblicati nel Novecento.

Cinque settimane dopo l’uscita del film, “Bohemian Rhapsody” è diventato il biopic musicale con gli incassi più alti al mondo, per un totale di 600 milioni di dollari raccolti nei box office di tutto il mondo. Rami Malek, che nel film interpreta Freddie Mercury, ha ricevuto una nomination ai Golden Globe per la sua performance. I rumors del settore indicano una sua probabile candidatura anche agli Oscar 2019.

 

 

 

 

 

Fonte: SkyTg24.it