Colesterolo, la frutta secca che serve ad abbassarlo

Buona, ma soprattutto sana, la frutta secca è l’ideale per abbassare il colesterolo e tornare in forma.

Si tratta di un alimento che viene spesso associato alle feste di Natale e viene consumato da moltissime persone esclusivamente nel periodo di dicembre e inizio gennaio. Secondo i nutrizionisti invece la frutta secca andrebbe mangiata tutto l’anno, per fare il pieno di grassi buoni, dimagrire e tenere sotto controllo alcune patologie.

D’altronde c’è solo l’imbarazzo della scelta ed è un peccato gustare la frutta secca (o quella disidratata) solamente durante le feste natalizie. Mandorle, noci, pinoli, arachidi, pistacchi, ma anche fichi, prugne, albicocche, uva passa e datteri, sono ricchi di fibre che migliorano il funzionamento dell’intestino.

Contengono inoltre vitamine, zuccheri buoni, proteine e grassi essenziali.Contrastano la pressione alta, la stitichezza, il gonfiore addominale e aiutano a tenere sotto controllo il livello di colesterolo. Ciò che rende più speciale questo alimento è il fatto che contiene gli Omega3, dei grassi “buoni”, che non vengono sintetizzati dall’organismo, ma che devono essere introdotti con l’alimentazione e aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Inserire la frutta secca nella propria dieta quotidiana è la scelta migliore per rimanere in forma e in salute. Se consumato nelle dosi giuste infatti questo alimento contiene poche calorie ed è un toccasana per il benessere. 100 grammi di noci, ad esempio, contengono 660 kcal, mentre la stessa quantità di mandorle solo 542. Fra la frutta secca meno calorica troviamo i datteri, con 253 calorie, e l’uvetta che ne ha 300, mentre i fichi e le prugne hanno rispettivamente 242 e 220 calorie.

Come consumarli? La frutta secca è così gustosa che si può mangiare ad ogni ora del giorno. I nutrizionisti consigliano di sfruttarla come spuntino per eliminare la fame nervosa e raggiungere velocemente il senso di sazietà. Potete anche utilizzare mandorle, noci e noccioline per preparare gustosi dolci super light con lo yogurt oppure per arricchire i primi, i contorni e i secondi piatti. In questo modo riuscirete a tenere sotto controllo il colesterolo e a rimanere in forma, senza rinunciare al gusto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Libero.it