Il nuovo album di Katy Perry non arriverà a breve dopo il flop di “Witness”

Nonostante “Witness” sia stato, almeno stando ai risultati classifica, un mezzo flop, il nuovo album di Katy Perry non uscirà molto presto. Anzi, la popstar si dice pronta a prendersi una pausa.

Dopo aver concluso il “Witness Tour” con cui a girato il mondo, la Perry ha dichiarato di non voler procedere spedita verso la lavorazione di un nuovo album, ma di volersi prendere del tempo da dedicare a sé e non solo alla carriera, visto che ha sempre messo la sua professione davanti a tutto.

Eppure la cantante di Roar era appena tornata in studio di registrazione, facendo pensare di voler dimenticare presto gli scarsi numeri di Witness con un nuovo disco di inediti da pubblicare prima possibile. Invece a fine tour è arrivata la marcia indietro: Katy Perry vuole prendersi una pausa, dice di non soffrire di ansia da prestazione, di non sentirsi in dovere di dare ulteriori dimostrazioni del suo talento e di volersi fermare per un po’.

Queste le sue intenzioni per il futuro dichiarate durante l’intervista a Footwear News, che le dedica la copertina del nuovo numero e un ampio servizio fotografico.

“Non mi fermo da 10 anni, quindi mi limiterò a rilassarmi. Non ho intenzione di andare direttamente a fare un altro disco. Sento di aver fatto molto, di aver dimostrato di essere una popstar molto forte e sono molto grata per questo. (…) Sapevo cosa volevo da quando avevo 9 anni, quindi tutto era una priorità secondaria rispetto a quello. Non ho mai prestato attenzione ad altro che al lavoro – il che è fantastico e lo adoro. Amo fare musica, amo scrivere. Ma non mi sento più parte di un gioco, mi sento un artista, non mi sento come se dovessi dimostrare qualcosa, ed è una sensazione di liberazione.”

 

 

 

 

 

 

Fonte: Optimagzine.it