Il nuovo album di Rihanna uscirà sulla piattaforma a pagamento TIDAL?

La sola idea potrebbe indispettire non poco i fan di Rihanna: il nuovo album sarà rilasciato in esclusiva sul servizio streaming di Jay Z?

New York, NY - January 9th: ROC Nation Sports presents throneBoxing at the Theater at Madison Square Garden. JAY-Z poses with Rihanna as he sits ringside for the card. January 9th, 2015. (Photo by Anthony J. Causi)

New York, NY – January 9th: ROC Nation Sports presents throneBoxing at the Theater at Madison Square Garden. JAY-Z poses with Rihanna as he sits ringside for the card. January 9th, 2015. (Photo by Anthony J. Causi)

 

Se i fan di Rihanna si sono lamentati non poco quando la popstar ha pubblicato il video diAmerican Oxygen in esclusiva su TIDAL, immaginate cosa potrà succedere se l’intero nuovo album dovesse essere rilasciato in esclusiva sul servizio di musica in streaming a pagamento di Jay Z.L’ipotesi non sarebbe campata in aria: dopo tre anni di attesa da Unapologetic, che risale ormai al 2012, i fan di Rihanna potrebbero ritrovarsi a dover aspettare un considerevole lasso di tempo dall’uscita del nuovo album prima di poterlo acquistare nei negozi o negli store digitali.Secondo il sito Hits Daily Double, rumors dietro le quinte lasciano intendere che il cosiddetto #R8– come viene chiamato temporaneamente il nuovo album di Rihanna in attesa di un titolo ufficiale – potrebbe essere messo a disposizione in anteprima sulla piattaforma TIDAL, che al momento ha una base di 770.000 abbonati.L’album sarebbe poi venduto nei negozi virtuali e tradizionali solo dopo aver trascorso un periodo in esclusiva su TIDAL: l’operazione servirebbe certamente a risollevare le sorti del progetto di Jay Z che già fa parlare di flop, ma potrebbe indispettire non poco i fan di Rihanna, considerando anche che l’attesa del disco si protrae ormai da anni.Rihanna è uno dei 16 artisti che hanno partecipato all’inaugurazione del servizio di musica in streaming TIDAL: la popstar, come colleghi del calibro di Madonna e Alicia Keys, ha firmato in pubblico un contratto vincolante con la piattaforma a pagamento rilanciata da Jay Z, che è anche fondatore dell’etichetta Roc Nation con cui Rihanna pubblica i suoi album.Il lancio esclusivo di #R8 su TIDAL sarebbe un modo per spillare ai membri dell’enorme fanbase della cantante barbadiana un abbonamento al servizio. In realtà molti fan di Rihanna si sono già rivoltati contro Jay Z e la sua piattaforma in occasione dell’uscita del video di American Oxygen, che ha avuto un travagliato rilascio, fino a gridare al boicottaggio da parte del magnate di Roc Nation.Insomma, visto che Rihanna non rilascia un album inedito dal 2012 e non è mai stata tanto tempo lontana dagli scaffali dei negozi di musica, le aspettative sul progetto sono molto alte ed ogni tentativo di speculazione economica sul disco non è certo ben visto dai fan. Rihanna preferirà immolarsi alla causa di TIDAL o preferirà accontentare il suo pubblico?