Marocco, J-Lo rischia due anni di galera per il balletto provocante

Potrebbe costare carissimo alla cantante americana Jennifer Lopez l’ultimo concerto in Marocco. La sua esibizione sul palco aveva scandalizzato già tanti politici marocchini per l’abbigliamento troppo essenziale dell’artista. Quando poi si è esibita nel twerking ha letterlamente scioccato il primo ministro marocchino, scrive Metro rilanciato da Dagospia, tanto da volerla far arrestare. Lo aveva definito: “Uno spettacolo vergognoso e sessualmente aggressivo”.

lopez

 

Per quel concerto sconcio di Rabat, il premier Abdelillah Benkirane vuole che qualche testa cada, a cominciare dagli organizzatori, senza escludere la Lopez. Ha scritto quindi all’Autorità per la comunicazione audiovisiva per ottenere: “un procedimento legale a carico dei responsabili”, che si traduce in 2 anni di carcere per aver agitato il culo sul palco. Il premier nella lettera si è detto sorpreso che nessuno fosse intervenuto per interrompere la diretta dello “spettacolo indecente, con allusioni sessuali in conflitto con i valori morali e religiosi su cui si basa la società marocchina”.

 

 

 

Fonte: Libero.it