“Rondini al Guinzaglio” è il nuovo singolo di Ultimo

“Rondini al Guinzaglio” è il nuovo singolo di Ultimo, in radio e in digital download da venerdì 5 aprile. Il nuovo brano viene rilasciato nel giorno della pubblicazione del nuovo disco, Colpa delle Favole, terzo progetto discografico di inediti del cantautorap romano.

Dopo I tuoi particolari – brano presentato al Festival di Sanremo 2019 – e il successivo singolo in dialetto romanesco, Fateme cantà, Ultimo torna in radio con Rondini al Guinzaglio. Un grido di aiuto nella speranza di liberarsi dal collare che lo strozza ma anche il semplice desiderio di un modo diverso, in un cui sentirsi libero. Il sogno di trovarsi in un luogo parallelo e la necessità di raggiungerlo davvero è ciò che troviamo nel nuovo brano.

“Portami dove tutto si trasforma, dove il mondo non mi tocca”, canta Niccolò Moriconi in Rondini al Guinzaglio, un brano dal testo intenso che si concretizza nella richiesta di aiuto ad un “tu” mai rivelato.
Il brano usa infatti la seconda persona singola attraverso una serie di richieste che, tuttavia, alla fine del pezzo si riuniscono in una sola, e questa volta a se stesso.

Nel rischio di rimanere schiacciato sotto un mondo che non lo rappresenta,Ultimo chiede di essere portato in una dimensione in cui i suoi errori possano avere un peso diverso, una dimensione in cui lo sbaglio possa essere perdonato, in una dimensione in cui la rondine al guinzaglio possa finalmente liberarsi da quel collare nel quale è imprigionata. “Portami dov’è leggero il mio bagaglio, dove mi ami anche se sbaglio, dove vola e si ribella ogni rondine al guinzaglio”.

La richiesta di aiuto, rivolta per tutto il brano ad un “tu” non meglio identificato, al termine della canzone diventa un invito a se stessi, un invito a reagire: “Se la vita è nostra non ci ostacola niente”.

 

 

 

 

 

 

Fonte: Optimagazine.it