Selena Gomez: il nuovo album non uscirà a breve: “Ci vorranno 10 anni? Non mi interessa”

Il nuovo album di Selena Gomez, successore del fortunato Revival, si farà attendere più del previsto. La cantante ne ha parlato in un’intervista singolare, rilasciata all’attrice Katherine Langford, protagonista della serie tv Tredici di Netflix di cui la Gomez è produttrice esecutiva, per la rivista di moda e costume Harper’s Bazaar.

Il nuovo numero, che esce negli Stati Uniti il ​​20 febbraio, dedica la copertina proprio alla Gomez, in questi giorni al centro dell’attenzione mediatica per il chiacchierato nuovo film di Woody Allen di cui è co-protagonista e che non è chiaro se approderà o meno nelle sale. Di sicuro, però, la sua carriera di attrice procede spedita, visto che Selena Gomez prenderà parte al film The Voyage Of Doctor Dolittle, diretto da Stephen Gaghan e basato sui libri di Hugh Lofting: la popstar reciterà al fianco di Robert Downey Jr e Tom Holland e presterà la propria voce ad uno degli animali in grado di parlare con il Dottor Dolittle.

Parlando del suo nuovo album, invece, le informazioni che emergono dall’intervista per Harper’s Bazaar sono meno rassicuranti per il suo pubblico: la popstar combatte ciclicamente con gli effetti del lupus, malattia autoimmune da cui è affetta, e per questo oltre che per gli impegni cinematografici e per la volontà di curare al meglio il progetto discografico si prenderà del tempo per la lavorazione dell’album. Molto tempo. L’uscita del disco non è affatto da considerare imminente, visto che la Gomez spiega chiaramente di poter impiegare anche degli anni prima di ottenere il risultato sperato. Teen-idol che ha trovato la popolarità praticamente bambina, sacrificando parte della sua adolescenza, ora la Gomez vuole prendersi tutto il tempo necessario a dare la giusta impronta alla sua carriera, ma sembra aver fatto pace col suo passato di bambina prodigio.