Stende male i panni e non lava bene i piatti: la moglie lo rinchiude in soffitta

Non lava bene i piatti e non rassetta bene casa, così viene chiuso in soffitta. Un marito è stato costretto per anni a subire gli abusi della moglie che lo puniva nei modi più assurdi a causa delle sue mancanze nelle faccende domestiche. La donna di origini peruviane di 48 anni, questa volta, lo ha chiuso nella soffitta della loro casa dopo che il povero coniuge avrebbe steso male i panni e lavato in modo non adeguato i piatti.

La coppia, residente nel quartiere Monteverde di Roma, non era nuova a questo tipo di abusi. L’uomo più volte era stato cacciato di casa, gli veniva negato il cibo sul quale veniva versato il disinfettante, veniva costretto a fare le scale di fretta per cadere e altre terribili angherie. Per anni l’uomo ha subito, restando succube della donna, per paura che potesse allontanare il loro figlio e che in qualche modo potesse portarlo via da lui.

Dopo tutto questo tempo però la 48enne è stata denunciata e costretta all’allontanamento dalla casa familiare e all’obbligo  di non avvicinarsi al marito.

 

 

 

 

Fonte: Leggo.it