Tutte le proprietà dei pistacchi

Molto più che un gustoso snack o da sgranocchiare con un aperitivo: il pistacchio è un alimento ricco di acidi grassi amici del nostro cuore, proteine, potassio, vitamina K e vitamina E e con il suo straordinario colore verde e viola, così speciale, è la perfetta sintesi tra carotenoidi, preziosi come antiossidanti, e di flavonoidi, antinfiammatori alleati del benessere. Quindi, oltre che essere uningrediente speciale per i nostri piatti, è anche amico della nostra salute. Scopriamo dunque le sue straordinarie proprietà.

Il pistacchio, coltivato già in età preistorica, è originario del Medio Oriente, soprattutto in Persia, ma l’Italia, grazie alla rinomata produzione di Bronte e Adrano alle pendici dell’Etna, con le sue oltre tremila tonnellate, è diventato il settimo produttore al mondo.

L’albero del pistacchio non è molto alto, circa 6 metri, ma è assai longevo perché può arrivare anche a 300 anni di età, crescendo molto lentamente e fruttificando in cicli biennali.

Una volta raccolto, il pistacchio ;va asciugato e seccato per essere conservato e venduto e utilizzato sia sgusciato che pelato o tostato e salato per l’impiego inpasticceria, per i gelati, le creme, le bevande e per la produzione di salumi, come ad esempio la mortadella Bologna, o per condire paste e secondi di carne o di pesce.

Ma oltre a essere buonissimi, i pistacchi sono amici della salute. Vediamo quali sono i benefici di questo frutto oleoso.

Amici della dieta: i pistacchi aiutano a controllare il peso corporeo grazie al loro elevato effetto saziante, oltre all’importante contenuto di fibre, che rendono più lenta la digestione più lenta.

Bye bye invecchiamento: i pistacchi hanno una azione antinfiammatoria in quanto contengono le proantocianidine, una famiglia di antiossidanti presenti anche nei vinaccioli, nel vino rosso e nella corteccia del pino marittimo francese, molto più potenti delle vitamine C ed E, considerate antiossidanti di altissimo livello.

Colesterolo addio: i pistacchi abbassano il colesterolo e favoriscono la salute del cuore: alcuni studi rivelano come il consumo regolare di pistacchi (30 grammi al giorno circa) riduca il colesterolo totale fino al 10,1%, migliorando la funzionalità dei tessuti che rivestono la superficie interna del cuore, dei vasi sanguigni e linfatici.

Mai più glicemia alta: il consumo regolare e prolungato dei pistacchi sembra essere utile nel trattare i pazienti affetti da diabete di tipo 2, grazie all’effetto ipoglicemizzante e la riduzione dei livelli di insulina.

 

 

 

 

 

Fonte: Tgcom24.it