Un duetto tra Katy Perry e Lady Gaga è possibile?

Proprio così. Dopo anni di rivalità e confronti sulle vendite dei rispettivi album, l’ipotesi di un duetto tra Katy Perry e Lady Gaga non sembra più così campata per aria.

A dichiarare che vorrebbe cantare con la Germanotta è stata proprio la Perry, che con l’ultimo album Witness ha fatto segnare un sostanziale flop di vendite e un record di stroncature da parte della critica, nonostante una promozione massiccia passata anche da una presenza importante in tv.

La Perry è diventata perfino giurata di American Idol, ma nemmeno questo è bastato a risollevare le vendite del suo ultimo progetto. Meglio è andata a Lady Gaga, che dopo un anno ha ottenuto il disco di platino per il suo Joanne, apprezzatissimo sia dalla critica per la svolta cantautorale sia dal pubblico nonostante sia un lavoro molto diverso dal classico album elettropop che ci si aspetta da lei.

In questo scenario, la Perry ha dichiarato in un’intervista con Ryan Seacrest che ha “rispetto per molti artisti“, ma che se dovesse scegliere qualcuno per una partnership, quell’artista sarebbe Lady Gaga: “La amo molto. Penso che sia una donna molto mistica e magica e mi piacerebbe condividere il palco con lei qualche volta“.

La dichiarazione arriva dopo una lunga faida tra i fan delle due cantanti e una competizione spesso esacerbata nei toni, con numerosi confronti quantitativi e qualitativi tra i loro album. Negli ultimi anni le due popstar hanno mostrato di essere in realtà molto più vicine di quanto i loro rispettivi pubblici possano pensare, tant’è che hanno partecipato insieme alla campagna di Hillary Clinton per la presidenza degli Stati Uniti e Gaga ha anche mandato dei fiori alla collega per la première di American Idol. Intanto Lady Gaga ha festeggiato 10 anni di carriera: tanti ne sono passati dall’uscita del primo singolo Just Dance. La cantante ha voluto rivolgere dei messaggi ai suoi little monster spiegando di essere grata per il sostegno ricevuto in questo primo decennio di carriera e di non vedere l’ora di affrontare i prossimi dieci.

 

 

 

 

Fonte: Optimagazine.it